Il parco si trasforma in un “Bosco incantato”

L’evento per grandi e piccini in via Roma, il prossimo venerdì.

| di Alessia Piperi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Lo spettacolo “Il Bosco Incantato” a cura della Cooperativa Tangram srl, in programma per il 6 giugno scorso ma rimandato a causa del maltempo, avrà luogo nella serata di venerdì 13 settembre alle ore 21 nel parco di via Roma a Bovisio Masciago. Sempre che la pioggia non decida di intromettersi ancora.

La rappresentazione consisterà in un percorso itinerante durante il quale due storie animate verranno narrate in maniera inusuale, non da un palco come ci si potrebbe aspettare, bensì coinvolgendo tutti gli spettatori che vorranno partecipare, bambini e adulti.

Questo spettacolo è stato creato dalla Tangram, una cooperativa che nasce alla fine degli anni settanta grazie all’incontro tra un gruppo teatrale e un gruppo di animatori scolastici. La nuova compagine si alimenta con il desiderio di mettersi alla prova in diversi settori e ambiti culturali, dall’animazione, al teatro, fino all’organizzazione di rassegne d’essai inserite nella gestione di sale cinematografiche. La loro voglia di spaziare non si è mai fermata nel tempo, ma è proseguita anche in campo musicale con l’apertura di una scuola di musica molto ricercata e di sale prove per giovani talenti. Un’altra esperienza è stata la realizzazione di interventi di animazione del libro e promozione della lettura nel settore dei ragazzi, corredata dall’apertura di una libreria specializzata. Dulcis in fundo… il teatro di strada, un’attività che ha portato la cooperativa a viaggiare in tutta Italia e a creare eventi coinvolgenti, come i festival dedicati ai giovani e tesi a valorizzare il mondo dei bambini e l’identità del territorio.

Il “Bosco Incantato” è per l’appunto inserito nel festival promosso dalla cooperativa “Le città dei ragazzi”, uno spettacolo per “far sì che i piccoli possano riappropriarsi dei propri spazi: intesi non solo in senso culturale (stop alla televisione per una sera) ma anche fisici, ovvero parchi, strade e piazze".
La narrazione animata vedrà diversi protagonisti avvicendarsi durante la serata. Ci sarà il fuoco: “Il fuoco scalda, illumina e racconta… Racconta di come è giunto sulla terra, delle origini, racconta di draghi, magari un po’ timidi, che arrivano da paesi lontani”. E poi un drago, “un drago timido perché non ha mai fatto niente di speciale e tutti lo prendono in giro. Allora parte per la sua impresa”. Infine la strega, quella di Hansel e Gretel, che attira i bambini con dolci e leccornie. Questa strega si chiama Stempa, è russa e continua a combinare un sacco di guai. Cosa succederà? “A Tre Colli, per la festa del paese, il panettiere aveva preparato uno splendido castello di marzapane e pan di spagna, guarnito con un'infinità di dolci e creme. Inutile dirvi che Stempa lo voleva a tutti i costi perché: "Sapeva ben lei come utilizzarlo per bene!" Ma il castello era il trofeo per l'albero della cuccagna e non poteva essere dato a nessun altro che i vincitori di quella gara. Pensate forse che ciò possa fermare una strega ostinata e ingorda di bambini? "Quel che una strega vuole lo ottiene!" Come? Con ogni mezzo in suo potere. Gli abitanti di Tre Colli, però, non sono mammalucchi e se Stempa ha tanti poteri loro sono furbi. Chi l'avrà vinta? Ehhh, questo è tutto da scoprire!”.

Alessia Piperi

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK