“Bosco in città”: i dettagli estetici

Come si presenterà l’area verde in arrivo: più di mille nuove piantumazioni, area cani e tanto spazio per la didattica.

| di Alessia Piperi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Come già accennato in un precedente articolo, a seguito del progetto di riqualificazione e promozione ambientale promosso dall’Amministrazione comunale, l’aspetto dell’ex campo sportivo di via Superga approderà a un cambiamento radicale nella prossima primavera. Nella serata di mercoledì 24 luglio la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo e quindi quello esecutivo, che porterà alla riqualificazione dell’area verde di cui il Comune detiene già la proprietà. Lo spazio attualmente in disuso affronterà una grande trasformazione e si chiamerà “Bosco in città”.

Si tratta di due ettari di terreno inutilizzati, un tempo occupati da un campo da calcio, da una pista di atletica in catrame e da una strada di servizio, tutte abbandonate da anni, oltre ad una piazzola e ad un’area per cani. Al loro posto sorgerà  un bosco, composto da 1.122 nuove piantumazioni, di cui 786 alberi e 336 arbusti, corredate da almeno dieci pannelli informativi per fornire ai visitatori spiegazioni in campo naturalistico. Le piante non rappresenteranno l’unica novità, all’interno sarà infatti allestita un’area completamente nuova dedicata ai cani, dei percorsi ciclopedonali, la sostituzione della rete metallica esterna con una più armonica staccionata in legno e la creazione di un prato didattico per la vita e la riproduzione delle farfalle. Inoltre sarà realizzata una piattaforma rialzata, pensata appositamente per favorire le osservazioni astronomiche del gruppo Astrocai che da sempre sceglie l’area di via Superga per l’organizzazione delle attività.

Il progetto prenderà vita grazie ad Ersaf, l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste, e all’agenzia InnovA21, un'associazione senza finalità di lucro, impegnata attivamente nel diffondere la cultura della sostenibilità ambientale. La prima si occuperà della parte fisica e manuale della realizzazione dell’opera, mentre alla seconda spetterà l’aspetto didattico e formativo, anche attraverso l’organizzazione di attività in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio.

Il Sindaco Emanuele Galimberti molto orgoglioso del progetto in divenire, ha affermato che lo scopo “Non è solo quello di preservare il verde attualmente esistente sul territorio comunale, ma anche quello di renderlo sempre più fruibile. Creare spazi di aggregazione a servizio dei singoli cittadini e delle nostre associazioni e, in questo caso, unire una funzione didattica per le scuole affinché gli alunni possano imparare sempre di più a conoscere la natura e a rispettarla. Più di mille parole – conclude il primo cittadino- queste scelte e queste opere confermano la nostra sensibilità nei confronti dell'ambiente che ci circonda".

In merito all’aspetto didattico del futuro spazio verde, tutte le diverse specie e varietà di piante che vi troveranno dimora saranno corredate da cartelli esplicativi sulla loro origine e le caratteristiche proprie. Un luogo d’incontro per chi possiede un amico a quattro zampe e per chi ama passeggiare o correre all’aperto, per gli appassionati della natura, del verde o anche del cielo stellato.

Alessia Piperi

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK