Il Comune salda il debito per la causa con Abitura Arquitectos.

Nel 2009 la nuova Giunta Galimberti cancellò il progetto della Abitura Arq. per la realizzazione della nuova sala consiliare e del comando di Polizia locale.

| di Gianfranco Lagonigro
| Categoria: Attualità
STAMPA

Ammonta a circa duemila euro la somma che il Comune ha dovuto saldare per concludere definitivamente la causa esposta dallo studio di progettazione spagnolo Abitura Arquitectos.Gli architetti iberici nel 2008 vinsero un concorso internazionale di idee per realizzare la nuova sala consiliare e il nuovo comando di Polizia Locale.

Il mandato d'opera era stato conferito allo studio dall'ex Giunta Comunale della dott.sa Giuseppina Stella, che voleva realizzare l'opera alle spalle del parco comunale di via Roma. All'interno del progetto era previsto un percorso pedonale che dilatandosi avrebbe creato una piazza aperta che si sarebbe quindi fusa con il parco di via Roma ed un edificio con  facciata trasparente affacciato sul nuovo asso pedonale. Un'area complessiva di 4.022 mq con 600 mq di area costruita.
L'idea però, per quanto innovativa e approvata dalla precedente Amministrazione, non piacque alla nuova Giunta Galimberti che, dopo qualche mese dalla sua elezione, ha cancellato il progetto. L'Amministrazione attuale tiene a precisare che il progetto presentato dagli architetti iberici era sempre stato avversato sia prima che durante la campagna elettorale.

Pronta la reazione della Abitura Arquitectos che si è immediatamente rivolta al Tribunale di Monza, in quanto il concorso internazionale doveva prevedere il saldo sia per la realizzazione del progetto preliminare, sia per quello definitivo.
Nel 2011 la Giunta Galimberti ricevette la citazione in giudizio con una richiesta di pagamento, un importo di circa 60.000 euro, per i danni sul mancato affidamento della realizzazione del progetto.
L'Amministrazione comunale, infine, ha dovuto pagare alla società spagnola un importo di poco più di 19.000 euro per chiudere il contenzioso e ad oggi, con il pagamento dei restanti 2.000 euro, il Comune di Bovisio Masciago ha chiuso definitivamente la causa.

Gianfranco Lagonigro

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK