"Non c'è due senza tre": un'altra incursione di vandali nella scuola elementare.

Il blitz è avvenuto nello scorso week end. Prese di mira le macchinette del cafè.

| di La redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Quella di intrufolarsi nelle scuole di Bovisio Masciago durante i fine settimana sta diventando una mera smania. Stavolta è toccato alla scuola elementare di via Cantù, vittima di un’incursione  durante lo scorso week end da parte di vandali ignoti.

Siamo ormai alla terza “visita” in un mese all’interno delle scuole bovisiane e come già successo, il misfatto è stato scoperto soltanto all’apertura di lunedì scorso: i balordi erano riusciti ad entrare nella scuola primaria causando diversi danni.
Non è ancora chiaro da dove siano entrati, anche se uno dei finestroni delle uscite di sicurezza presenta segni di effrazione, la stessa porta che un paio di anni fa venne violata da altri vandali.

Ad oggi le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire l’episodio attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza del Comune. Si ipotizza che i ladri siano entrati dalla mensa e da lì siano arrivati all’interno della scuola tramite il corridoio di collegamento.
Una volta entrati, i teppisti hanno cercato di scassinare un telefono a gettoni per poi sfondare, con un piede di porco, la porta di ferro che custodiva le macchinette di caffè e dolciumi, per un bottino di circa 150 euro, comprese tutte le merendine.
 

La redazione

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK