Atti vandalici nella scuola Cairoli ad opera di ignoti che conoscono la chimica

Sembrerà strano, ma dopo aver devastato l’atrio e le aule della scuola media, gli autori del blitz hanno fatto i compiti di chimica alla lavagna.

| di La Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Nell’ultimo fine settimana un gruppo di ignoti, approfittando della chiusura della scuola media Cairoli, ha fatto irruzione nell’istituto per poi compiere diversi atti vandalici al suo interno. 
Secondo la ricostruzione dei carabinieri, gli intrusi sono entrati forzando una porta laterale, quella rivolta verso il Palamedia, ed una volta dentro si sono messi in azione. Non hanno rubato nulla, fortunatamente verrebbe da dire, ma si sono “limitati” a rovesciare i cestini delle aule e a giocare con l’estintore nell’atrio dell’istituto. Dopodiché hanno spalancato le finestre di tutte le aule e gettato due banchi da una di queste.
Infine, per concludere “con stile”, hanno scritto sulla lavagna alcune formule di chimica, un fatto molto particolare che lascia supporre come gli autori del blitz non siano alunni della stessa scuola media ma probabilmente ragazzi delle scuole superiori se non addirittura più grandi.

Ad accorgersi dell'accaduto è stato il personale della scuola il lunedì mattina. Sul posto sono arrivati i tecnici del Comune e i Carabinieri che stanno svolgendo indagini per cercare di risalire all'identità dei vandali.
Furioso il Sindaco Emanuele Galimberti che ha duramente ha dichiarato “Se gli autori della bravata verranno identificati, la pagheranno. E, se sono minorenni, ne risponderanno anche i genitori. Il rispetto dei beni altrui è fondamentale".

La Redazione

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK