Un anno fa uccise l'amica pugnalandola centinaia di volte. Assolta

10 anni in un ospedale psichiatrico giudiziario per Monica Montagna, ritenuta incapace di intendere e di volere e socialmente pericolosa.

| di Redazione BovisioMasciagoNews.Net
| Categoria: Cronaca
STAMPA
A sinistra Annalisa Lombardi assieme alla sua amica Monica Montagna

Martedì 1 ottobre si è concluso a Piacenza il processo di primo grado con rito abbreviato per l’omicidio di Annalisa Lombardi, nei confronti di Monica Montagna, trentenne residente a Bovisio Masciago, che un anno fa uccise la sua amica con oltre 150 coltellate a seguito di un litigio in un appartamento della cittadina di Ferriere, nel piacentino.

Il giudice Gianandrea Bussi ha assolto Monica Montagna, così come richiesto dal pm Ornella Chicca, in quanto la ragazza è stata considerata "incapace di intendere e di volere, incapace di presenziare al processo e pericolosa socialmente" sulla base di ciò che è stato evidenziato dalle perizie sul caso. Per questo motivo la giovane dovrà trascorrere 10 anni presso un ospedale psichiatrico giudiziario.

Dopo il processo di primo grado, la madre e le tre sorelle di Annalisa che hanno assistito all’udienza si sono dette “indignate” per la richiesta del pm.
Non sono assolutamente d’accordo – ha dichiarato la mamma, Rosa -  anche perché è un soggetto pericoloso. 10 anni sono pochi. Dalle dichiarazioni che ho in mano, risulta che Monica è improntata sulla sua vita e sul suo futuro, non pensa a ciò che ha fatto. Posso anche concordare che lei sia considerata insana di mente ma la pena di 10 anni non è adeguata”.

L’omicidio avvenne nel pomeriggio del 24 luglio 2012 nell’appartamento di Ferriere, dove ogni estate le due ragazze trascorrevano le vacanze assieme. Erano circa le ore 14.30 quando le due amiche avevano iniziato a litigare violentemente, richiamando anche l’attenzione dei vicini. Poi la discussione era degenerata e Monica, una volta impossessatasi di un coltello da cucina, aveva iniziato a pugnalare l’amica Annalisa più di centocinquanta volte, lasciandola esanime. Subito dopo, Monica si era avvicinata alla finestra e gettata dal terzo piano, da un’altezza di almeno sei metri. Nonostante la caduta, la ragazza era sopravvissuta.

Monica Montagna risiedeva a Bovisio Masciago dal 2007, attualmente è rinchiusa presso la struttura psichiatrica di Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Annalisa Lombardi, invece, avrebbe dovuto sposarsi a giugno di quest’anno con il suo fidanzato.

Redazione BovisioMasciagoNews.Net

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK