Premio Beato Talamoni 2013: termine prorogato

Scadenza rimandata dal 15 luglio al 15 settembre per le candidature al premio provinciale.

| di Alessia Piperi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Per quest'anno è stata prorogata la scadenza per le proposte di candidatura alla benemerenza istituita dalla Provincia di Monza e della Brianza e intitolata a don Luigi Talamoni, sacerdote italiano, professore, consigliere comunale di Monza e fondatore della congregazione delle Suore Misericordine di San Gerardo, beatificato da papa Giovanni Paolo II nel 2004.

Il premio, conferito con cadenza annuale dall'Amministrazione Provinciale, è stato istituito a partire dal 2011 con delibera del consiglio provinciale n° 15/2011 in data 23/06/2011 ed è stato nominato "Premio Beato Talamoni".

I destinatari del premio (cinque in tutto) saranno personalità o associazioni eccellenti del territorio, che avranno saputo distinguersi nei propri settori, ad esempio nel mondo dell'impresa, nel campo della cultura e dell'arte oppure nel sociale e nello sport.

Uno di questi premi sarà intitolato "alla memoria", uno alle associazioni o agli organismi e tre a personalità in vita. La consegna della medaglia avrà luogo, come ogni anno il 3 ottobre, giorno dell'anniversario del Patrono della Provincia e sarà assegnata ai vincitori dal Presidente Dario Allevi.

Tutte le proposte di candidatura, che dovranno quindi pervenire entro e non oltre il 15 di settembre del 2013, dovranno essere supportate dal sostegno di almeno cinquanta persone, tutte residenti nella nostra provincia, maggiorenni e aventi diritto al voto, che con la loro firma saranno tenute anche a esplicitare la motivazione della loro scelta.

Il modello per la raccolta delle firme necessarie a presentare una candidatura è disponibile sul sito ufficiale della Provincia di Monza e della Brianza e facilmente scaricabile seguendo questo link. http://www.provincia.mb.it/Benemerenza_Talamoni/

Per quanto riguarda le due precedenti edizioni, la premiazione del 2011, tenutasi presso il Salone d’Onore della Villa Reale a Monza, ha visto consegnare la medaglia d’oro a Fiorenzo Magni, soprannominato “Leone delle Fiandre” per aver lasciato un segno indelebile nella storia del ciclismo; all’eclettico Pierfranco Bertazzini, un uomo di di cultura e un grande conoscitore della storia della Brianza che ha fornito un contributo indispensabile nella stesura del primo statuto dell’Ente; e allo scrittore brianzolo candidato al Nobel Eugenio Corti che attraverso l’alto valore della sua produzione letteraria ha contribuito non solo alla conservazione delle radici culturali brianzole ma anche alla loro diffusione.

La medaglia è stata consegnata anche alla Congregazione delle Suore Misericordine, fondata dallo stesso don Luigi Talamoni, per il suo essere una realtà carismatica che persegue gli obiettivi di solidarietà, servizio  e impegno sociale incarnati dal fondatore.
Il premio “alla memoria”, invece, ritirato dalle figlie Cristina e Manuela, è stato conferito a Rosario Messina, un brianzolo d’adozione, fondatore di una nota ditta di Meda, per aver saputo esportare in tutto il mondo la cultura del fare e il “Made in Brianza”.

La seconda edizione della cerimonia si è tenuta nel 2012 presso il Teatrino di Corte della Villa Reale a Monza, sempre il 3 di ottobre. In questa occasione le medaglie sono state assegnate all’astronauta Paolo Nespoli, alla campionessa sportiva Arianna Errigo e al ricercatore Luigi Rovati.
Nespoli, astronauta cresciuto in Brianza, ha contribuito ai programmi di studio e di sperimentazione mondiali promossi dalla NASA e dall’Agenzia Spaziale Europea ed Italiana ed è stato protagonista delle missioni spaziali più significative degli ultimi anni, oltre ad essere stato il primo europeo a tweettare dalla navicella le rappresentazioni della terra dallo spazio.
La Errigo ha ricevuto l’onorificenza grazie ai suoi prestigiosi traguardi sportivi nel fioretto, come il trionfo alle Olimpiadi di Londra 2012, con l’oro nella gara a squadre e l’argento in quella individuale che l’ha consacrata a livello internazionale. Il merito alla tenacia, alla dedizione alla capacità del gioco di squadra che la contraddistinguo oltre che al talento innato.
Premio a Luigi Rovati, per aver promosso il sapere e la cultura nel territorio grazie all’impegno nella vita pubblica e anche al contributo nel campo della ricerca scientifica e farmacologica. Il Rovati infatti, fondatore di una delle Migliori eccellenze farmaceutiche del Paese con sede a Monza e riconosciuta a livello internazionale, ha scoperto e brevettato diversi farmaci e nuovi sistemi di rilascio, oltre che pubblicato numerosi testi su riviste scientifiche.

Per quanto riguarda le associazioni la medaglia è stata consegnata da Dario Allevi alla Croce Rossa - Comitato provinciale di Monza e Brianza per il lavoro e l’impegno quotidiani, per la costante presenza in prima linea nell’affrontare le piccole e grandi emergenze dei bisognosi, possibile grazie al servizio fornito dai volontari. Un’eccellenza che ha avuto modo di distinguersi grazie agli aiuti prestati in occasione del sisma che aveva colpito Emilia Romagna e Lombardia.
Infine il premio alla memoria è stato conferito a Cesarino Monti, un protagonista e una figura di primo piano della scena politica locale ma anche nazionale, sindaco di Lazzate per oltre dieci anni e senatore per due legislature che viene ricordato durante la cerimonia per la sua energia e la tenacia, per il suo essere fortemente ancorato al nostro territorio e per aver contribuito all’avvio dell’iter parlamentare che ha portato alla nascita dell’Ente e all’aggregazione, nel 2009 di altri cinque Comuni.

Alessia Piperi

Contatti

redazione@bovisiomasciagonews.net
mob. 338.2472094
mob. 345.9970096
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK